Impianti di Condizionamento Industriale e Commerciale a Roma e in tutta Italia

Lun-Ven: 08:30 - 13:00

Lun-Ven: 14:00 - 17:30

Richiedi un preventivo

Sopralluoghi Gratuiti

06 8802368

Assistenza Rapida

Pompa di calore: Cos’è, come funziona e quando istallarla

Avrai certamente sentito parlare, anche distrattamente, di pompa di calore, un elemento fondamentale in molti impianti di condizionamento industriale. Ma cos’è esattamente? E quando conviene installarne una?

COS’È LA POMPA DI CALORE

La pompa di calore è un elemento chiave dei moderni impianti di condizionamento sia a livello civile che industriale: essa sfrutta l’energia termica prodotta da fonti d’acqua, terreno e aria, trasferendola all’interno degli ambienti, in modo da scaldarli nel periodo freddo e raffreddarli quando il clima è caldo. Per comprendere il suo funzionamento è utile paragonarlo a quello di un frigorifero: per tenere i cibi freschi, il frigorifero sottrae calore dagli alimenti e disperde quel calore all’interno della cucina grazie alla serpentina posta sul retro. La pompa di calore funziona allo stesso modo: sottrae energia termica dalla terra, dall’aria o dall’acqua, trasferendola all’interno degli ambienti per riscaldarli. Il ciclo si inverte nel periodo estivo: quando le temperature sono torride la pompa di calore sottrae il calore in eccesso dagli ambienti trasferendolo all’esterno. La tecnologia alla base della pompa di calore è molto versatile e può essere applicata ai più diversi terminali: dai caloriferi ai ventilconvettori, dai pannelli radianti alle unità mono e multi split. È inoltre in grado di produrre acqua calda, con l’installazione di un serbatoio in cui questa viene riscaldata per poi essere distribuita attraverso le normali tubazioni idrauliche presenti nell’edificio.

 

COME FUNZIONA UNA POMPA DI CALORE

Spiegare il funzionamento di una pompa di calore può sembrare complesso, in realtà il suo funzionamento è più intuitivo di quel che si possa immaginare. È un processo affascinante, perché prende energia dal calore degli elementi naturali, un calore che non avvertiamo, e che fatichiamo persino a immaginare se pensiamo che il sistema funziona anche nelle fredde notti d’inverno. In realtà nell’atmosfera c’è sempre calore, anche quando piove o nevica, e la pompa di calore è in grado di catturarlo e sfruttarlo in modo molto semplice.
L’impianto si basa sul cosiddetto “circuito del freddo”, costituito da un evaporatore, un compressore, un condensatore e una valvola di espansione. All’interno del circuito del freddo è presente un liquido refrigerante con un punto di ebollizione estremamente basso. Tutto l’impianto è collegato al circuito geotermico (che attinge calore dalla terra, dall’aria o dall’acqua) e al circuito di riscaldamento presente all’interno dell’edificio o dell’abitazione. Già solo conoscendo i principali elementi del sistema il suo funzionamento diventa facilmente intuibile: l’energia ambientale raccolta dal circuito geotermico fa evaporare il liquido refrigerante presente all’interno del circuito del freddo; il liquido, ormai passato allo stato gassoso, circola nel compressore che, ovviamente, lo comprime portandolo a temperature molto elevate; l’energia termica viene trasferita al circuito di riscaldamento e, durante questo passaggio, cede calore raffreddandosi e tornando allo stato liquido; infine, nella valvola di espansione il liquido ormai freddo perde pressione e ritorna nel circuito geotermico dal quale può assorbire nuovamente calore, facendo ricominciare il ciclo.

I VANTAGGI DI UNA POMPA DI CALORE

Sia per gli impianti di condizionamento industriale che per quelli a uso abitativo, una pompa di calore può risultare una scelta di straordinaria convenienza sotto molti aspetti:

  1. È UNA SCELTA ECOLOGICA, perché come detto funziona grazie all’energia naturale del nostro pianeta, che a seconda della pompa di calore scelta può essere attinta da acqua, aria o terreno. Un sistema a pompa di calore di medie dimensioni può ridurre le emissioni nocive di CO2 anche di 1.500kg all’anno rispetto a un impianto termico di uguale potenza.
  2. È UNA SCELTA CONOMICA, che permette di ammortizzare l’installazione del sistema in poco tempo. L’energia elettrica spesa è in rapporto 1:5 rispetto a quella termica prodotta, questo può determinare risparmi in bolletta anche del 70% rispetto a un tradizionale sistema con caldaia termica.
  3. ACCRESCE IL VALORE DELL’IMMOBILE, aumentandone la classe energetica.
  4. È FACILMENTE INTEGRABILE con altri sistemi di energia rinnovabile come impianti fotovoltaici o solari termici. Consumando solo energia elettrica, una pompa di calore associata a un impianto di energia rinnovabile può abbattere totalmente i costi attribuibili al condizionamento degli ambienti.
  5. ESISTONO DIVERSI INCENTIVI STATALI che incoraggiano la scelta di una pompa di calore, perché di fatto dotarsene è un bene per la collettività e per la salute del pianeta. Potrai accedere a incentivi che coprono fino al 40% dell’investimento, o a importanti detrazioni fiscali.

In definita la pompa di calore è un sistema di condizionamento versatile, ecologico, conveniente e perché no, affascinante.

Comments are closed.